Piccoli conflitti di interessi crescono

Uno:

Un importante punto del documento descrive infine lo status di sicurezza dei due più importanti browser al mondo: Firefox ha registrato 25 falle negli ultimi 6 mesi contro le 13 di Internet Explorer, ma parallelamente il browser open source si è dimostrato al momento più veloce nel correggere i problemi emersi.

Due:

Il nuovo allarme è una dolce sinfonia per tutti coloro i quali da tempo vedevano in Firefox un’isola felice solo fintanto che pubblici ed interessi maggiori non avessero messo più pressione sul navigatore (leggasi Microsoft, ma non solo Microsoft) e per chi solo negli ultimi giorni aveva inteso fotografare lo status della sicurezza Firefox come ben più grave di quello di Internet Explorer, almeno stando ai dati dei primi sei mesi dell’anno (leggasi Symantec, ma non solo Symantec).

Tre:

Symantec ha appena acquisito la texana WholeSecurity, azienda impegnata nella guerra al phishing già in partnership con Visa, eBay e Deutsche Bank. In particolare, però, l’azienda è in partnership con Microsoft in riferimento al prossimo IE7.

La morale è sempre quella.

Informazioni su Roberto 349 Articoli

Roberto “rbnet” Bolli, (ri)fondatore di rbnet.it con la passione per la tecnologia, Linux ed i meme Internet. La notte giocatore incallito di The Last of US su Playstation 4, di giorno “lavoricchiatore” in Francia, nazione dove cerca di sopravvivere non conoscendone la lingua.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*