Pebble Time

Pebble Time

In piena “estasi” da Smartwatch ho aderito, tempo fa, alla campagna su Kickstarter che ha permesso di raccogliere i fondi per la realizzazione del nuovo Pebble Time.

Pebble Time

La campagna di per se è stata un successo assoluto con 78,471 backer che hanno permesso di raccogliere in un battibaleno 20.338.986 dollari. I creatori hanno gestito tutto il periodo della raccolta fondi in modo assolutamente fantastico, informando i sostenitori su tutte le fasi del progetto.

Il Pebble Watch, nella sua prima incarnazione, è stato il primo Smartwatch a giungere sul mercato un paio di anni fa. La caratteristica più apprezzate del Pebble Watch/Time è sicuramente la durata della sua batteria: infatti una sola ricarica assicura il funzionamento per 7 giorni, con il display costantemente acceso. Tanto per fare un confronto, i vari smartwatch Android e/o Apple si fermano a 1 giorno o poco più (ma solo se non si guarda troppo l’ora 😉 ).

Caratteristica molto interessante dei nuovi Pebble Time è lo smartstraps: a differenza di Android Wear e dell’Apple Watch, infatti, i Pebble non integrano sensori avanzati. Questo permette di ridurre il costo dello smartwatch e di prolungarne l’autonomia. Quello che manca potrà però essere integrato nei cinturini, che vengono chiamati smartstraps. Gli smartstratps sfruttano una porta inserita sul retro dell’orologio che consente di aggiungere nuove funzioni al dispositivo come ad esempio chip NFC, GPS oppure batterie aggiuntive per aumentarne l’autonomia. A tale proposito Pebble, tempo fa, ha chiamato a raccolta gli sviluppatori, mettendo su piatto 1 milione di dollari che serviranno a finanziare i progetti per gli smartstraps più innovativi.

Pebble Smartstraps

Per tutte le informazioni sui nuovi Pebble Time il sito di riferimento è https://getpebble.com/, mentre per i developer http://developer.getpebble.com/.

Il tutto appare molto interessante. Potrà non piacere il design o alcune scelte progettuali, ma io sono fiducioso e aspetto con impazienza Maggio, quando inizieranno le spedizione dei Pebble Time ai backer di Kickstarter.

Informazioni su Roberto 349 Articoli

Roberto “rbnet” Bolli, (ri)fondatore di rbnet.it con la passione per la tecnologia, Linux ed i meme Internet. La notte giocatore incallito di The Last of US su Playstation 4, di giorno “lavoricchiatore” in Francia, nazione dove cerca di sopravvivere non conoscendone la lingua.

1 Trackback / Pingback

  1. It's time: minirecensione del Pebble Time. - rbnet.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*