Icona Colloquium per Pebble

Colloquium è un piccolo programma gratuito per Android che ho realizzato nel mio tempo libero. L’applicazione permette di inserire eventi in uno dei calendari dello smartphone semplicemente dettandoli attraverso il microfono del Pebble, quindi niente Pebble classic, mi dispiace.

Colloquium è molto semplice da utilizzare: basta selezionare uno dei calendari disponibili nel tuo smartphone ed avviare il servizio fornito dall’app stessa. A partire dalla versione 1.1 di Colloquium sono state introdotte alcune funzioni vocali aggiuntive, utili per eseguire piccole operazioni sullo smartphone o impostare direttamente tramite voce le opzioni di Colloquium stesso.

Il programma è attualmente in beta; se vuoi provarelo devi necessariamente avere un account su Google+ ed iscriverti al mio gruppo di test chiamato, con molta fantasia, “rbnet test community“. La partecipazione al gruppo è attualmente possibile solo tramite invito. Se vuoi iscriverti contattami utilizzando la pagina dei contatti del sito, utilizzando il tuo indirizzo Gmail.

L’applicazione è scaricabile direttamente dal Plasystore di Google utilizzando il badge qui sotto.

Colloquium per Pebble
Colloquium per Pebble
Developer: rbnet
Price: Free

Colloquium basa il suo funzionamento sul plug-in gratuito Tasker Voice di dmillerw.


  1. Come funziona Colloquium
  2. Regole per la dettatura degli eventi
  3. Opzioni Colloquium
  4. Funzioni e configurazione vocale: dettagli
  5. Gestione degli errori di interpretazione dell’evento
  6. Note

Colloquium - HomeColloquium - Lista CalendariColloquium - InfoColloquium - Help 1Colloquium - Help 2

Come funziona Colloquium

Colloquium, per funzionare, necessita del plug-in gratuito Tasker Voice, sviluppato da dmillerw. Questo piccolo programma permette di inoltrare allo smartphone tutto ciò che viene dettato tramite il microfono del Pebble. Tasker Voice è formato da due parti: il plug-in vero e proprio che si installa sullo smartphone e l’applicazione da installare sul Pebble e che puoi scaricare dall’App Store di Pebble. Entrambe le parti del plug-in, Android e Pebble, sono necessarie per utilizzare correttamente Colloquium.

Tasker Voice
Tasker Voice
Developer: dmillerw
Price: Free

Una volta che avrai installato Colloquium ed effettuata la sua semplice configurazione, ti basterà richiamare il programma Tasker Voice direttamente dal Pebble (magari dopo averlo assegnato ad uno dei due tasti configurabili per il Quick Launch) e dettare l’evento per vederlo automaticamente inserito nel calendario dello smartphone senza ulteriori interventi da parte tua.

Questi sono esempi di frasi che è possibile utilizzare:

  • oggi appuntamento con Scarlett alle ore 15.30

  • 5 luglio 2016 partenza per le vacanze alle ore 15.30 durata 5 giorni

  • domani chiamare Sasha alle ore 21.30

  • ecc.

Regole per la dettatura degli eventi

Ho realizzato Colloquium tenendo conto delle mie abitudini di dettatura degli eventi attraverso le opzioni di Google Now per Android: alcune delle soluzioni che ho utilizzato potrebbero risultare non adatte per i tuoi usi. In questo caso suggerimenti e consigli sono ben accetti.

La frase da dettare

Il programma si aspetta un input logico (più o meno) per poter funzionare al meglio. Tutto ciò che Colloquium non riuscirà ad interpretare verrà trasformato in un errore e gestito come riportato nella sezione “Gestione errori” di questa guida.

Le frasi dettate tramite il Pebble devono avere la seguente struttura per poter essere interpretate correttamente:

[parola_chiave] [date] [orario] [evento] [durata]

Non tutte le sezioni indicate sono obbligatorie e non dovrai necessariamente rispettare l’ordine dell’esempio; le seguenti frasi produrranno lo stesso risultato (esempi tratti dal mio calendariopersonale):

  • 20 luglio 2017 durata 2 ore ore 16.30 cena con Scarlett Johansson

  • cena con Scarlett Johansson alle ore 16.30 del 20 luglio 2017 durata 2 ore

  • durata 2 ore alle ore 16.30 20 luglio 2017 cena con Scarlett Johansson

  • [parola_chiave]: è la parola chiave, completamente configurabile, che attiva Colloquium.
  • [data]: la data per la quale si vuole registrare l’evento (opzionale).
  • [orario]: orario di inizio dell’evento (opzionale).
  • [evento]: descrizione dell’evento vero e proprio.
  • [durata]: durata dell’evento (opzionale).

Sezione [parola_chiave]

Questa è la parola chiave che attiva Colloquium. E’ direttamente configurabile dall’utente (vedere la sezione “Opzione parola chiave“). Per default non è impostata alcuna parola chiave. In questa modalità qualsiasi frase inviata a Colloquium via Tasker Voice farà attivare il servizio in background del programma che tenterà di interpretare quello che hai dettato per trasformarlo in un evento valido da inserire nel calendario. Se pensi di utilizzare Tasker Voice insieme ad altri programmi devi impostare una parola chiave, altrimenti Colloquium verrà attivato insieme agli altri programmi.

Sezione [data]

La sezione [data] rappresenta la data di inserimento nel calendario dell’evento che hai dettato.

  • I mesi vanno dettati per nome e non per numero.
  • Date antecedenti o troppo successive (>2 anni) la data corrente verranno considerate errate e genereranno un errore.
  • Quando pronunci una data è possibile omettere l’anno (verrà preso come anno di riferimento l’anno corrente), ma non il mese.
  • Puoi utilizzare le parole “oggi” e “domani” al posto della data o insieme alla data. In quest’ultimo caso “oggi” e “domani” avranno la precedenza, qualsiasi sia la data dettata.
  • Se non viene dettata alcuna data, verrà presa come riferimento la data corrente.
Esempi (data corrente 1/1/2016)
Data dettata Data intepretata
22 Agosto 2016 22/08/2016
26 Settembre 2017 26/09/2017
Oggi 01/01/2016
Oggi 22 Agosto 2016 01/01/2016
Domani 02/01/2016
Domani 23 Agosto 2016 02/01/2016
Agosto 2016 Data non valida
22 dicembre 2015 Data non valida
29 febbraio 2017 Data non valida
28 Brumaio 2016 Dannati francesi, hanno distrutto la Francia!

Sezione [orario]

La sezione orario contiene l’orario di partenza dell’evento. Puoi dettare l’orario in vari modi, ma per evitare problemi ti consiglio di utilizzare l’orario come negli esempi qui sotto.

Esempi sezione [orario]
Orario dettato Orario intepretato
Alle ore 15.30 minuti 15.30
Alle 15.30 minuti 15.30
ore 15.30 minuti 15.30
15.30 15.30

Le parole “alle”, “ore”, “minuti” sono tutte opzionali e puoi tranquillamente ometterle durante la dettatura. Le seguenti frasi produrranno tutte lo stesso evento:

  • 22 agosto 2017 alle ore 15.30 minuti ecc. ecc.
  • 22 agosto 2017 15.30 ecc. ecc.
  • 22 agosto 2017 alle 15.30 ecc. ecc.

Nel caso di orario mancante, il programma tenterà di utilizzare l’ora corrente come orario di inizio dell’evento, ma solo se la data corrisponde anch’essa alla data corrente.

Normalmente gli orari dettati tramite il microfono del Pebble vengono riconosciuti correttamente, quindi un orario dettato come (letteralmente) “quindici e trenta” viene giustamente trasformato in “15.30“. Alcune volte però il riconoscimento vocale tende ad interpretare la frase precedente come “15.00 30” se la congiunzione “e” non viene ben scandita al momento della dettatura (o magari sono io che pronuncio male la “e“?). In tale caso Colloquium prenderà come orario di inizio dell’evento solo la parte indicante l’ora.

Sezione [durata]

Se nella frase dettata sarà presente la parola “durata”, Colloquium si aspetterà di trovare una durata valida all’interno della frase dettata.

Esempi sezione [durata] (orario inizio 16.30)
Durata dettata Durata interpretata
Durata 2 ore dalle 16.30 alle 18.30
Durata 1 giorno Dalle 16.30 alle 16.30 del giorno successivo
Durata 1 giorno e 20 minuti Dalle 16.30 alle 16.50 del giorno successivo
Durata tutto il giorno Dalle 00.00 alle 23.59 del giorno corrente: l’eventuale orario di inizio evento, se presente, verrà ignorato
[sezione durata non presente] L’evento verrà inserito con la durata di default di 1 ora

Qualsiasi altro formato poco logico (es: durata 3 giorni e 2 giorni) potrebbe generare risultati inaspettati ed orribili come ad esempio eventi inseriti con durate improbabili o i francesi si fanno una nuova rivoluzione; in molti altri casi verrà generato semplicemente un errore.

Sezione [evento]

Questa sezione contiene la descrizione vera e propria dell’evento. Puoi dettarla in qualsiasi punto della frase e non ha limiti di lunghezza, quindi può essere anche omesso se selezionate di inserire come titolo la frase completa (cfr. opzione titolo).

Opzioni Colloquium

In qualsiasi momento puoi modificare alcune opzioni del programma. Le modifiche avranno effetto immediato.

Opzione “Calendario”

opzione calendarioE’ l’unica opzione obbligatoria. Per poter avviare il servizio di monitoraggio delle frasi dettate tramite il Pebble, dovrai selezionare un calendario esistente nella configurazione del tuo smartphone. Attualmente non è possibile utilizzare calendari multipli..

Se dopo aver scelto il calendario dalle opzioni di Colloquium lo cancellerai dallo smartphone, dovrai necessariamente scegliere un nuovo calendario, altrimenti qualsiasi evento che detterai genererà un errore.

Se nel tuo smartphone non è configurato almeno un calendario, Colloquium non potrà avviarsi.

Opzione “Parola chiave”

opzione prola chiaveGli eventi dettati dal tuo Pebble ed inviati a Colloquium tramite Tasker Voice possono o meno essere preceduti da una Parola Chiave che attiverà Colloquium stesso. La parola chiave può essere impostata in uno dei seguenti due modi.:

  • Parola chiave NON impostata: è la modalità di default. Qualsiasi frase inoltrata dal Pebble tramite Tasker Voice verrà intercettata da Colloquium. Non sarà necessario fare precedere l’evento che si vuole inserire nel calendario da alcuna parola chiave. Se pensi di utilizzare il plugin Tasker Voice insieme ad altri programmi è bene passare alla modalità di utilizzo di Colloquim con parola chiave (vedi sotto).

  • Parola chiave impostata dall’utente: puoi impostare come parola chiave qualsiasi parola che sia formata da almeno 4 caratteri. E’ da notare che alcune parole sono riservate a Colloquium (come ad esempio “Oggi” e “Domani“) e quindi non potranno essere utilizzate come parola chiave (eventuali errori verranno notificati al momento dell’impostazione). Questa modalità permette di utilizzare il plugin Tasker Voice congiuntamente con altre applicazioni.

Opzione “Log”

opzione logPuoi memorizzare tutti gli eventi (validi e non) in un file di Log per poterli analizzare in seguito con un semplice editor di testo. Il file si chiama Colloquium.log e viene memorizzato nella sdcard interna dello smartphone.

Opzione “Geolocalizzazione”

opzione geolocalizzazioneAttivando questa opzione puoi memorizzazione il luogo di dettatura dell’evento. Il luogo viene memorizzato nel campo “note” dell’evento stesso inserito nel calendario. La geolocalizzazione rallenta le operazioni di Colloquium (l’evento potrebbe comparire nel calendario dopo qualche minuto dall’invio della frase tramite il Pebble, invece che istantaneamente) ed aumenta, anche se di poco, il consumo di energia a causa del reperimento delle coordinate tramite GPS/cella telefonica.

Opzione “Modo titolo evento”

opzione modo titoloTramite questa opzione puoi selezionare se il titolo dell’evento dettato dovrà essere registrato nel calendario esattamente come verrà dettato oppure se lascerai all’applicazione il compito di tentare di ripulire la frase dalle parti inutili.

Se l’opzione viene ATTIVATA, la frase:

oggi incontro con Sasha Grey alle ore 15.30

verrà registrata nel calendario con il titolo”Incontro con Sasha Grey“.

Con l’opzione DISATTIVATA, il titolo dell’evento sarà esattamente uguale alla frase dettata, con la sola eccezione della parola chiave che verrà comunque ignorata.

Funzioni aggiuntive

Funzioni aggiuntive
A partire dalla versione 1.1 di Colloquium sono state introdotte alcune funzioni aggiuntive, utili per eseguire piccole operazioni sullo smartphone o impostare direttamente tramite voce le opzioni di Colloquium stesso. Queste nuove funzionalità si dividono in due gruppi, “Funzioni Vocali” e “Configurazione Vocale“, e puoi attivali o disattivarli in maniera indipendente. Leggi la sezione Funzioni e Configurazione Vocale per maggiori informazioni.

Opzione “Ripristino”

opzione ripristinaIn qualsiasi momento potrai ripristinare tutte le opzioni di Colloquium ai valori di default. Il ripristino non cancellerà eventuali file di log o eventi già inseriti.

Opzione “Stato servizio”

opzione stato-offopzione stato-onUtilizzando questa opzione potrai attivare o disattivare il servizio in background di Colloquium in qualsiasi momento. Quando disattiva, l’app non consumerà batteria, ma non sarà possibile la registrazione degli eventi tramite dettatura.

Funzioni e Configurazione Vocale

A partire dalla versione 1.1 di Colloquium sono state introdotte alcune funzioni aggiuntive, utili per eseguire piccole operazioni sullo smartphone o impostare direttamente tramite voce le opzioni di Colloquium stesso. Queste nuove opzioni si dividono in due gruppi: Funzioni Vocali e Configurazione Vocale.

Funzioni Vocali

Puoi utilizzare le Funzioni Vocali di Colloquium per lanciare piccole operazioni sullo smartphone. Per attivare una funzione devi iniziare la frase che detterai con la parola “Funzione” (non mi è venuto in mente niente di più originale…). Se utilizzi l’opzione Parola Chiave di Colloquium, anche le frasi dettate per le funzioni vocali devono essere precedute dalla parola chiave. Quando il comando viene riconosciuto ed eseguito viene inviata anche una notifica di conferma al Pebble. Nel caso di mancato riconoscimento della frase dettata, non verrà emesso alcun avviso.

Ecco la lista delle funzioni attualmente disponibili:

Funzione cerca telefono

Modo di attivazione:
funzione (cerca|trova|ricerca) (telefono|cellulare|smartphone)
Questa funzione attiva un allarme ed una vibrazione continua sullo smartphone in modo da poterlo rintracciare quando viene dimenticato in qualche angolo sperduto di casa. Ovviamente il Pebble e lo smartphone devono essere in grado di comunicare tra loro ovvero il Pebble deve essere nella portata del Bluetooth dello smartphone. Per disabilitare l’allarme puoi utilizzare la notifica che comparirà nella barra delle notifiche del telefono (magari prima che si esauriscano le batterie!) oppure la funzione “Stop” (vedi sotto).

Funzione imposta allarme

Attivabile con una delle seguenti combinazioni:
funzione imposta (allarme|sveglia) (alle ore xx.xx|tra xx ore|tra xx minuti|tra xx ore e xx minuti)
Questa funzione permette di impostare rapidamente un allarme tramite l’app “Orologio” predefinita dello smartphone (testata solo con l’app standard di Android). Puoi impostare l’allarme al massimo nelle 24 ore successive dal momento della dettatura. Puoi specificare l’orario esatto oppure un intervallo di tempo dopo il quale deve essere impostato l’allarme. Ecco alcuni esempi:

Esempio funzione vocale “imposta allarme” (orario di riferimento: 08.00)
Frase dettata Allarme impostato
imposta sveglia alle ore 20.00 imposterà un allarme alle ore 20.00 del giorno corrente
imposta allarme alle ore 07.00 imposterà un allarme alle ore 07.00 del giorno seguente
imposta allarme tra 15 minuti imposterà l’allarme alle ore 08.15 del giorno corrente
imposta la sveglia tra 2 ore imposterà l’allarme alle ore 10.00 del giorno corrente/td>
imposta allarme tra 20 ore e 15 minuti imposterà l’allarme alle ore 04.15 del giorno successivo (az!)

In caso di corretta impostazione di un allarme, sarà inviata una notifica.

N.B.In alcune accoppiate Android/Marca_smartphone può capitare che impostando una sveglia dopo un periodo di tempo troppo breve (es: 5 minuti) questa potrebbe essere impostata per il giorno successivo!

N.B. come in altri casi, il riconoscimento vocale del Pebble tende a non interpretare correttamente alcune parole. Ad esempio, nella frase “Imposta sveglia tra un’ora” il Pebble tende a riconoscere la frase come “Imposta sveglia traun’ ora“. Alcuni di questi errori (tra cui quello appena esposto) sono gestiti e corretti da Colloquium, ma presta attenzione a questo inconveniente perché potresti ritrovarti con un allarme impostato ad un orario completamente errato o non impostato affatto.

Funzione imposta o rimuovi modalità silenziosa

Attivabile e disattivabile con una delle seguenti combinazioni:
funzione (imposta|rimuovi) (modalità|modo) (silenziosa|silenzioso)
Imposterà la modalità silenziosa dello smartphone. In Android < 5.0 saranno impostati al minimo i volumi di sistema, tranne quello degli allarmi e dei media. Nel caso il telefono si trovasse già in modalità "do-not-disturb" la funzione non avrà alcun effetto. Quando la modalità silenziosa viene disabilitata, verranno ripristinati i volumi allo stato precedente la sua attivazione.

Funzione stop

Ferma immediatamente qualsiasi funzione in corso lanciata tramite i comandi vocali di Colloquium, cancellando eventuali notifiche inviate da Colloquium stesso e ripristinando lo stato precedente alla chiamata dell’ultima funzione. Non ha effetto sugli allarmi.

Configurazione vocale

La funzionalità aggiuntiva Configurazione Vocale permette di impostare alcune opzioni di Colloquium utilizzando semplicemente la tua voce ed il microfono del Pebble. Per impostare o rimuovere un’opzione devi pronunciare la parola chiave “Configurazione” seguita dall’opzione che intendi configurare. Come per le funzioni vocali, se utilizzi l’opzione Parola Chiave di Colloquium dovrai utilizzarla come prima parola anche nei comandi dettati per la Configurazione Vocale. Tutti le opzioni impostabili tramite la Configurazione Vocale restituiscono sempre una notifica sia sullo smartphone che sul Pebble, tranne quando la frase dettata non viene riconosciuta: in quest’ultimo caso Colloquium “ignorerà” semplicemente la frase. Ecco la lista delle opzioni di Colloquium che puoi configurare tramite voce:

Opzione Parola chiave

configurazione (usa|non usare) parola chiave [parola_chiave]

Opzione Modo titolo

configurazione usa titolo (breve|completo)

Opzione File di log

configurazione (usa|non usare) (file di log|log file)

Opzione Geolocalizzazione

configurazione (usa|non usare) (gps|geolocalizzazione|localizzazione)

Opzione Funzioni Vocali

configurazione (usa|non usare) funzioni vocali

Gestione degli errori di interpretazione dell’evento

La non corretta interpretazione da parte di Colloquium delle frasi dettate può generare degli errori. In questo caso verrà inserito nel calendario un evento con titolo ERRORE: inserimento evento calendario via Pebble fallito con orario e data del momento della dettatura ed il messaggio originale che si è tentato di inserire. In questo modo sarai immediatamente informato dell’errore in due modi:

  • Tramite la Timeline del Pebble: l’inserimento di un evento nel calendario provoca l’allineamento della Timeline del Pebble con il calendario stesso. Da qui potrai leggere il tipo di errore e decidere di annullarlo utilizzando le solite funzioni del Pebble (img).
  • Tramite Google Now: gli eventi prossimi presenti nei calendari dello smartphone compaiono nella schermata di Google Now. In caso di errore, poiché l’evento risultante verrà inserito con l’ora corrente, la notifica sarà istantanea (img).

La gestione degli errori è stata semplificata nella release stabile di Colloquium. Ora gli errori genereranno una semplice notifica sullo smartphone e di conseguenza sul Pebble.

L’errore verrà inoltre aggiunto al file di log se hai attivato la relativa opzione.

To-Do

  • Aggiungere opzione per registrare nel calendario il messaggio così come viene dettato al posto del messaggio “ripulito” da Colloquium.
  • Opzione per registrare il log selettivamente (solo errori/solo eventi ok/entrambi)
  • Modificare routine calcolo durata e rendere possibile specificare “dalle ore xx.xx alle ore xx .xx”.
  • Correggere bug messaggio vuoto (alcune volte se nel messaggio dettato manca la sezione [evento] ed è attiva l’opzione “Modo titolo evento”, può venire creato un messaggio senza titolo… )
  • Controllare la possibilità di inserire nell’evento anche i partecipanti all’appuntamento (suggerito da Luca)
  • Chiamare Scarlett e dirle di Sasha.

 

banner-min